• Escursionismo Estivo

Anello di Varfey - Val del lys


Anello di Varfey - Val del lys - 10-11-2019 ESCURSIONISMO ESTIVO

Descrizione

Itinerario a bassa quota che percorre un tratto di fondovalle di Gressoney tra Perloz e Lillianes sul lato destro orografico del torrente Lys che porta attraverso ampie e facili mulattiere.

UET Organizza il 10 novembre 2019

ESCURSIONE ANELLO DA NANTEY (VARFEY Borgata) (Valle del Lys)

 

Località di partenza: Nantey m. 565

Località di arrivo: Borgata Varfey m. 1190

Difficoltà: E

Dislivello: 625 m.

Tempo di percorrenza: ore 3,00

Cartografia: Ivrea Biella Bassa Valle d'Aosta, I.G.C. Scala 1:50.000; Carta della Valle Dora Baltea Canavesana MU edizioni scala 1: 20.000

Ritrovo: ore 7.15 in Corso Regina Margherita ang. c.so Potenza (ex istituto Maffei)

Partenza: ore 7.30

Rientro: indicativamente entro le 18:00

Mezzi: auto proprie

Equipaggiamento: La gita si svolge su sentiero segnalato. Sono indispensabili: pedule o scarponi efficienti, pantaloni lunghi, pile, giacca a vento, mantella o ombrello in caso di maltempo, occhiali da sole, zaino, borraccia. Utili i bastoncini telescopici.

Punti acqua lungo il percorso: A Nantey e presso alcune borgate che attraverseremo

Iscrizioni: il venerdì antecedente l'uscita presso il Centro Incontro al Monte dei Cappuccini; oppure contattando gli accompagnatori1

Costi: 3.00 € (spese organizzative)*

NOTA: La Sottosezione U.E.T. del CAI TORINO raccomanda, per i partecipanti non soci, la copertura assicurativa infortuni ad euro 5,57 al giorno e la copertura assicurativa “soccorso alpino” ad euro 3,00 per un giorno. L'iscrizione all'uscita deve essere fatta il giovedì precedente l'escursione, comunicando data di nascita ed indirizzo.

Accompagnatori:

Padovan Monica (ase) tel. 3331235433

Salerno Giovanna (ae) tel. 3334630549

Incerpi Valter (ase) tel. 3382349550

Bergamasco Francesco (ae) tel. 3357072997

Franco Griffone (ae) tel. 3284233461

Enrico Volpiano (ae) tel. 3355995142

Percorso stradale: Da Torino prenderemo l'autostrada per Aosta e usciremo al casello di Pont-Saint-Martin. Dopo il casello svoltare a destra verso Torino, superare la prima rotonda ed alla seconda svoltare a sinistra per entrate in paese, al termine della salita imboccate a destra la strada della Valle del Lys (strada regionale della Valle del Lys).

Proseguire sino a Tour d'Hereraz e poco prima di arrivare a Lillianes svoltare a sinistra seguendo le indicazione per Marine/Chamioux/Nantey. Nei pressi del ponte sul torrente Lys vi è un parcheggio dove lasceremo le automobili.

Percorso: lasciate le automobili si risale la strada a destra dopo il ponte sul torrente Lys che in pochi minuti ci porterà alla borgata Nantey. Si attraversa la borgata e dalle ultime case a monte del paese si inizia a seguire il segnavia n. 4 verso destra (questo sentiero ci accompagnerà per gran parte del percorso). Lasciato alle spalle una “grihe” ossia un essiccatoio per le castagne, riconoscibile per la sua sagoma quadrangolare, simile a una casa torre, si prosegue a mezzacosta seguendo la mulattiera.

Si tralascia, poco dopo, un sentiero a sinistra per Chemp (che percorreremo al ritorno) e si continua in falsopiano in un bel bosco, passando accanto a vecchie case. Si raggiungerà un ponticello in legno con una cascatella e poco dopo si vedranno le prime case delle borgate di Lillianes.

Seguendo la strada asfaltata si raggiunge in breve tempo il cimitero con accanto la chiesa parrocchiale di S. Rocco e lo storico ponte in pietra. Poco oltre (superato un parcheggio) si imbocca a sinistra una strada senza via d'uscita dove troveremo, sempre sulla sinistra, una palina segnavia con indicato il percorso “Lungo i vigneti e i castagneti”. Questa mulattiera sale ripidamente con dei gradini e in alcuni punti attraverserà la strada asfaltata.

Raggiunta la frazione Russy (844m) si tralascia il sentiero che prosegue a sinistra e si continua a salire ripidamente oltrepassando una zona rocciosa dove incontreremo la ginestra (pianta tipicamente mediterranea esistente solo nelle zone soleggiate della basse Valle d'Aosta), e continueremo fino a raggiunge le case di Piatta. Dietro alle case riparte la mulattiera che, sempre lungo ripidi terrazzamenti coltivati a castagno, raggiungemo la frazione di Vers Riasseux.

Svoltare a sinistra (sulla destra e visibile il forno per cuocere il pane) e si prosegue fino alla bianca cappella del villaggio. La strada, adesso più larga, prosegue in leggera discesa sino ad incontrare la strada asfaltata. Seguiremo la stretta strada asfaltata sulla destra che, attraversando il ripido versante della montagna ci porterà al villaggio di Varfey adagiato in un pianoro soleggiato.

Dopo una visita al villaggio si percorrerà il sentiero che si trova nei pressi della chiesetta e scenderemo verso Perloz.

Questo ripido sentiero ci porterà velocemente alla frazione disabitata di Mioccia prima e Cretaz successivamente. Qui incontreremo nuovamente la strada asfaltata.

Continueremo a percorrere questo ripido sentiero che ci condurrà alla frazione di Chemp.

Chemp è un bel villaggio con alcuni fabbricati di pregio (casa del notaio ed il rascard). Girovagando fra le case potremmo scoprire le belle opere di Pino Bettoni (che viene in questo villaggio a scolpire il legno) e non solo.

Belle anche le due vasche in pietra, una era utilizzata per abbeverare il bestiame e l'altra per lavare i panni, situate sul lato nord del villaggio.

Anche il programma Geo&Geo ha proposto un documentario sulle opere di Pino Bettoni e sulla vita nel villaggio di Chemp. (documentario “il mondo di Pino/Perloz, visibile su Raiplay).

Terminata la visita a questo museo all'aperto riprenderemo il cammino imboccando il sentiero nei pressi della chiesetta del villaggio, una ripida mulattiera che ci condurrà a Nantey da dove eravamo partiti in mattinata.

 

Si fa presente che il raggiungimento della meta terrà conto delle condizioni meteo del momento, ad insindacabile giudizio degli accompagnatori.


Photo Gallery

Back to top