• Lettera della Reggente ai Soci UET

Lettera della Reggente ai Soci UET

Lettera della Reggente ai Soci UET

Torino, 27 giugno 2020

Cari Soci UET

Come avete constatato, sul nostro Sito Web le uscite a suo tempo programmate, vengono progressivamente annullate perché i regolamenti del CAI hanno recepito le regole Governative e Regionali che. come ben sapete, per evitare il diffondersi del Virus COVID 19 che attualmente pare meno aggressivo ma è ancora molto attivo, prevedono: il distanziamento sociale, l’uso delle mascherine e la disinfezione delle mani.  

Il CAI ha sempre avuto un particolare riguardo al sociale e per senso civico non può permettere che i propri soci possano contrarre l’infezione durante un’attività sociale e diffonderla.

Ci spiace molto non poter svolgere in vostra compagnia le nostre belle escursioni, ma il Coronavirus ha cambiato la nostra vita e il nostro modo di andare in montagna deve essere conforme alle regole stabilite dall’Autorità, è un nostro preciso dovere morale evitare il propagarsi dei contagi.

Fare attualmente escursioni senza dispositivi di protezione individuale, come si evince dalle fotografie pubblicate sui social, non è un comportamento da Soci CAI perché non si rispettano le regole che sono il frutto del lavoro medico-scientifiche svolto a livello internazionale.

Le precauzione che il CAI assume nello svolgimento di tutte le sue attività sul campo, le sta ora applicando con la stessa sensibilità contro l’evento COVID per garantire l’incolumità dei suoi soci.

La UET è sensibile al disagio che subiscono i soci per la mancanza di attività programmate ma attualmente non vi sono altre alternative possibili, a questo proposito vi invitiamo visitare il nostro Sito che è sempre aggiornato per informarvi, in tempo reale, sull’evolversi della situazione.

Anche se frequentiamo la montagna individualmente, facciamolo con estrema prudenza e senso di responsabilità.

A presto ritrovarvi.

La Reggente UET ed i Consiglieri UET

Back to top