• Escursionismo Invernale

Prato del Colle m 1732


prato-del-colle.jpg

Descrizione

Bellissimo luogo che si trova nel comune di Roure sopra l’abitato di Gran Faetto e che si pone proprio in mezzo al vallone della Roussa ed il vallone di Rouen.

Il versante della Roussa conserva la memoria delle sue miniere di talco.

UET organizza il 06 febbraio 2022

PRATO DEL COLLE m 1732 anello per Albournù

 

Località di ritrovo : Val Chisone, Gran Faetto – Borgata Tourunt m 1262 (vedi percorso stradale)

Orario di ritrovo: ore 08:30 partenza dell’escursione: ore 08:45

Dislivello: m 470

Difficoltà : EAI-F

Tempo di percorrenza: ore 4,00

Equipaggiamento: La gita si svolge su sentiero segnalato. Sono indispensabili: pedule o scarponi efficienti, pantaloni lunghi, pile, giacca a vento, mantella o ombrello in caso di maltempo, cappello, occhiali da sole, crema solare, zaino, borraccia.

Obbligatorio: ARTVA, pala, sonda, ciaspole e bastoncini telescopici.

Punti acqua lungo il percorso: Portarsela da casa

Mezzi di trasporto: auto proprie

Iscrizioni: entro le ore 21:00 di mercoledì 02 febbraio, tramite l’apposito form presente in questa stessa pagina web.

A seguito delle disposizioni del CAI Centrale - contenute nelle Note Operative della Commissione Centrale per l’Escursionismo (CCE) n. 4371 del 29/11/2021 e successivo aggiornamento del CAI Centrale n.57 del 5/1/2022 - per affrontare l’emergenza da covid-19 al fine della ripresa delle attività in sicurezza, ciascun socio che intenda partecipare alle gite è tenuto a:

- prendere visione delle note operative per i partecipanti;

- portare con se mascherina e disinfettante come previsto dalle normative

- esibire il Green Pass “rafforzato” (se soggetti esenti dalla campagna vaccinale, esibire la certificazione medica)

- portare con sé il modulo di autodichiarazione, debitamente compilato e sottoscritto.

Detto modulo, unitamente alle norme del CAI Centrale, è disponibile sul sito UET al seguente link:

https://www.uetcaitorino.it/1152/tipologia-green-pass-per-gestione-delle-attivita-al-chiuso-e-allaperto

Poiché le nuove disposizioni prevedono possibili limitazioni nel numero delle persone ammesse alle escursioni, è necessario attendere una e-mail di autorizzazione. Nel caso di mancata ricezione, contattare il sabato mattina, precedente l’escursione, uno degli accompagnatori.

Costi: 3 euro (spese organizzative)

Capo gita:

AE/EAI/AAG Franco Griffone 328.4233461

Accompagnatori:

ASE Giorgio Venturini 340.1704491

AA Giuseppe Rovera 339.7684218

AE/EAI Domenica Biolatto 348.4024822

AE/EAI Luca Motrassini 338.7667175

Cartografia: Fraternali n° 5 VAL GERMANASCA – VAL CHISONE 1:25.000

Bibliografia: Escursioni con le ciastre nelle Valli Valdesi

Descrizione della gita:

Prato del Colle è un bellissimo luogo che si trova nel comune di Roure sopra l’abitato di Gran Faetto e che si pone proprio in messo fra il vallone della Roussa e il vallone di Rouen. Il nome dice tutto, un grande prato che sta su un colle. Il percorso inizia dal parcheggio, inoltrandosi per la strada carrozzabile che conduce alle borgate Colletto e Prato del Colle 1732 m, seguendo l’indicazione “Ciaspole I”.

Poco dopo la partenza si incrocia un bivio, che si deve tralasciare, continuando la salita a destra, proseguendo il cammino sempre sulla strada sterrata, lo sguardo, nella prima parte del percorso, è rivolto al versante della Roussa, luogo di memoria del lavoro con le sue miniere di talco. Il primo nucleo di case che si incontra è quello del Colletto, luogo di alpeggio durante la stagione estiva, ormai i boschi di faggio sono alle nostre spalle e davanti a noi si profilano con insistenza le conifere, successivamente i nuclei di Pitoniere d’Aval e Pitoniere d’Amont.

La strada prosegue fino a raggiungere le case di Prato del Colle 1732 m dove termina la salita. A questo punto comincia il percorso di discesa: aggirando la recinzione in legno delle case, portarsi dalla parte opposta dell’ingresso carraio e suguire il segnavia “I”, fino a raggiungere dapprima la borgata dell’Alboumù, quindi il punto di partenza.

Percorso stradale:

Dalla tangenziale di Torino, nei pressi dell’uscita Orbassano, si imbocca la superstrada per Pinerolo. A Pinerolo si svolta a destra in direzione della val Chisone-Sestriere e raggiungere Villaretto. All’inizio dell’abitato, svoltare a destra per raggiungere la frazione di Gran Faetto e fermarsi al termine della strada asfaltata, della Borgata Tourunt (1262 m).

 

Si fa presente che il raggiungimento della meta terrà conto delle condizioni meteo del momento e sarà deciso ad insindacabile giudizio degli accompagnatori.


Iscriviti subito a questo evento!! Qualunque sia la tua passione per la Montagna, noi ti aspettiamo!

Iscrizione CAI per l'anno in corso*   SI    NO
 Autorizzo il trattamento dei dati personali


Photo Gallery

Back to top